Pubblicità
Testata


Bing

Lunedì 17 luglio 2017

Industriali, il Treno delle Dolomiti porterà benefici






Fondamentale è procedere spediti e uniti nella sua formalizzazione e realizzazione, sottolinea il presidente di Confindustria Dolomiti Belluno, Luca Barbini (nella foto).

«Il Treno delle Dolomiti è molto di più di un’opera strategica: è un’opportunità di rilancio dell’intera provincia». È quanto afferma Luca Barbini, presidente di Confindustria Belluno Dolomiti, dopo la presentazione dei primi studi progettuali sul Treno delle Dolomiti da parte del governatore della Regione, Luca Zaia.


«La realizzazione di quest’opera porterà benefici alle imprese di tutti i settori economici e, più in generale, allo sviluppo dell’intero territorio, contribuendo anche alla sopravvivenza ed auspichiamo allo sviluppo di molti paesi della parte alta della provincia», aggiunge Barbini. «Paradossalmente - prosegue - non è così importante il percorso, se non per i flussi turistici e tutto ciò che ad esso si collega. Fondamentale è procedere spediti e uniti nella sua formalizzazione e realizzazione. Certamente non tutti saranno convinti della proposta, ma per troppi anni abbiamo aspettato che le energie comuni si focalizzassero su uno sviluppo stradale con il prolungamento dell’autostrada per vedere il tutto naufragare in discussioni e contrapposizioni infinite. Non entriamo nel merito di quale scelta fosse la migliore o meno. Di sicuro si è trattato di un’occasione persa per concretizzare quello sbocco a nord di cui sentiamo tutti la mancanza. Adesso abbiamo un’altra grande opportunità, che non possiamo e non dobbiamo perdere».

«Alla politica - conclude Barbini - chiediamo di agire con senso di responsabilità, senza pericolose fughe in avanti, senza gelosie e senza inutili contrapposizioni ».





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook
Le foto dell’Amico su Flickr
L’Amico su YouTube
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy



Copyright © 2000-2017 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253