Pubblicità
Testata


Martedì 5 dicembre 2017

Al «Calvi» di Belluno gli studenti si formano in azienda






Nella foto i ragazzi coinvolti nel progetto «Team work».

Iscriviti alla Newsletter

É stata celebrata, con una giornata di confronto tra i soggetti coinvolti, la conclusione del progetto «Team work a servizio del processo commerciale: due casi aziendali», un’iniziativa che ha coinvolto per quasi 80 ore pomeridiane 36 ragazzi delle classi terze e quarte dell’Istituto tecnico economico «Pier Fortunato Calvi» di Belluno. Gli interventi della dirigente dell’istituto, Renata Dal Farra, e dei referenti di Metalogos, Rudy Orzes e Michele Dal Farra, hanno descritto le fasi del progetto e sottolineato come i ragazzi abbiano dimostrato disponibilità a mettersi in gioco anche su un terreno operativo che richiedeva competenze diverse rispetto a quanto studiato a scuola. Scopo dell’iniziativa era infatti sviluppare le competenze trasversali e far comprendere ai ragazzi l’importanza del lavorare in gruppo per la soluzione dei problemi. I rappresentanti degli studenti, scelti nelle diverse classi anche per merito, hanno illustrato le diverse fasi del progetto, dalla fase di orientamento a quella – molto apprezzata – dell’outdoor training, in cui attraverso attività all’aperto hanno individuato e sviluppato competenze trasversali e alternative al normale apprendimento in classe. La costruzione di un carretto con pochi materiali, la realizzazione di una piramide con oggetti da muovere con coordinamento e altri momenti di confronto e comunione hanno costituito un importante momento di formazione. A questa fase è seguita l’importante parte di analisi e di progettazione di attività economiche per due aziende locali, la cooperativa Tempus di Fonzaso e la cooperativa Sviluppo e lavoro di Belluno, per le quali sono state esaminate opportunità di crescita e sviluppo con i relativi costi e benefici. Luca Pannilunghi per la cooperativa Tempus e Gianfranco Borgato per la cooperativa Sviluppo e lavoro hanno dunque evidenziato come il lavoro svolto dai ragazzi abbia un reale contenuto operativo e non si riduca a una, per quanto formativa, esercitazione su campo. Alla fine è stato consegnato a ogni allievo un diploma di partecipazione con l’indicazione delle competenze acquisite e delle ore di lavoro impiegate.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook
Le foto dell’Amico su Flickr
L’Amico su YouTube
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy



Copyright © 2000-2017 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253