Pubblicità
Testata

Venerdì 13 aprile 2018

L’Alemagna sarà una delle prime strade italiane "intelligenti"






Il presidente di Anas (il terzo nella foto da destra) ha incontrato a Belluno Prefetto, Regione, Provincia e sindaci dei Comuni interessati per fare il punto sugli interventi di potenziamento della viabilità in vista dei Mondiali di sci di Cortina 2021.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Al via 11 cantieri entro fine maggio per un investimento totale di oltre 9 milioni di euro. Sette partiranno ad aprile e 4 saranno avviati entro la fine del prossimo mese. Poi entro settembre ulteriori 6 interventi, per un totale di 17 cantieri avviati pari ad un investimento di 13 milioni di euro. Lo ha annunciato a Belluno oggi, venerdì 12 aprile, il commissario di Governo e presidente di Anas, Ennio Cascetta, impegnato in una giornata di incontri per fare il punto sul Piano straordinario di potenziamento della viabilità in vista dei Mondiali di sci di Cortina del 2021.

In mattinata si è tenuto un incontro con il prefetto di Belluno, Francesco Esposito, con il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, con l’assessore ai Trasporti della Regione Veneto, Elisa De Berti, e a seguire un meeting anche con i sindaci di tutti i Comuni interessati dagli interventi.

Particolare attenzione è stata dedicata alle attività di cantierizzazione, gestite in stretto coordinamento con la Prefettura, le Forze dell’ordine e le Amministrazioni comunali, per ridurre al minimo i disagi. Ad esclusione di interventi particolarmente complessi, i lavori si interromperanno nel mese di agosto e riprenderanno a settembre, per agevolare la circolazione stradale in vista del maggiore incremento del traffico legato alle vacanze estive.

Non stiamo lavorando solo in funzione dei Mondiali – ha detto il commissario Cascetta – ma per migliorare in modo sostanziale la qualità della mobilità nella valle. Stiamo ponendo grande attenzione alla qualità architettonica delle opere, oltre che a fare dell’Alemagna uno dei primi esempi in Italia di strada "intelligente" con sistemi di controllo e gestione del traffico che consentiranno di rendere il viaggio più sicuro, confortevole ed informato.

Quanto ai tempi il presidente dell’Anas ha fatto capire che difficilmente tutte le opere saranno terminate per il 2021 (in particolare le 4 varianti più grandi – di Cortina, San Vito, Valle e Tai – per due delle quali è già stata disposta la valutazione di impatto ambientale e per le altre due è possibile che lo sia: un obbligo che comporta un allungamento dei tempi oggi non prevedibile). In ogni caso l’Anas ha assicurato che, prima o dopo dei Mondiali, tutte le opere previste verranno portate a termine.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253