Pubblicità
Testata

Domenica 10 giugno 2018

Ribadito il ruolo delle Pro loco per la vita del territorio






Legge ad hoc per le manifestazioni temporanee e riforma del Terzo Settore i temi discussi all’assemblea regionale.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Mai così partecipata l’assemblea regionale delle Pro Loco venete: oltre 300 i volontari Unpli che hanno voluto partecipare all’incontro svoltosi oggi, domenica 10 giugno, a Quarto d’Altino (VE).

"Una presenza numerosissima che costituisce un segnale di unità e partecipazione importante in un momento complesso nella vita delle Pro Loco", ha evidenziato il presidente Unpli Veneto, Giovanni Follador. "Mai come ora dobbiamo restare uniti, forti della nostra identità e dell’impegno dei nostri volontari nella vita sociale delle comunità locali". All’ordine del giorno, infatti, la discussione di una legge ad hoc per le manifestazioni temporanee, un vuoto legislativo che è ormai necessario colmare. Un tema su cui si sono confrontati i vertici nazionali e regionali di Unpli insieme a parlamentari veneti, allo scopo di sollecitare la promulgazione di una legge ad hoc, con norme facilmente applicabili, che metta al primo posto la sicurezza dei partecipanti e che tuteli, al tempo stesso, gli organizzatori-volontari.

Le Pro Loco sono, infatti, la prima e più importante "industria di eventi" della regione, con le sue 548 associazioni e più di 60 mila soci impegnati gratuitamente a sostegno di chi è nel bisogno, in progetti di servizio, o a favore della propria comunità, valorizzandone tradizioni ed economia rurale ed artigianale. "Un esercito di volontari - ha spiegato il presidente Follador aprendo la tavola rotonda – che oggi chiede una semplificazione burocratica ed una legge specifica sulle manifestazioni temporanee. Ad oggi vengono infatti applicate norme generiche sullo spettacolo, mettendo sullo stesso piano grandi eventi e feste locali. Una situazione che sta mettendo a dura prova i volontari delle Pro Loco, che si sentono sempre più sotto pressione e poco tutelati".

La giornata è stata anche l’occasione per parlare di opportunità e criticità della riforma del Terzo Settore per le Pro Loco e consegnare i Premi Pro Loco 2017 e quelli del Concorso "Scatta l’ora del Mistero", legato alla rassegna Spettacoli di Mistero 2017.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253