Pubblicità
Testata

Lunedì 11 giugno 2018

Inaugurato il servizio TrenoBus delle Dolomiti






La cerimonia si è tenuta ieri a Calalzo di Cadore alla presenza di numerose autorità.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Dopo l’esperienza della stagione 2017, continua la collaborazione tra DolomitiBus e Trenitalia, grazie al supporto di Regione Veneto, nello svolgimento del servizio TrenoBus delle Dolomiti che va incontro ai cicloturisti e agli amanti del trekking che vogliono percorrere le ambite piste ciclabili dell’anello dolomitico tra Calalzo, Cortina, Misurina e Auronzo.

Ieri, domenica 10 giugno, a Calalzo di Cadore, in occasione del primo viaggio della stagione 2018 del TrenoBus, si è tenuta la cerimonia inaugurale del servizio, alla presenza dell’assessore regionale ai Trasporti, Elisa De Berti, del presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, del sindaco di Calalzo di Cadore e deputato, Luca De Carlo, del direttore di Trenitalia, Tiziano Baggio, dell’amministratore delegato e del presidente di DolomitiBus, Natalia Ranza e Giuseppe Pat, e delle autorità locali.

Questa estate tutti i treni in arrivo a Calalzo saranno attrezzati con 7 posti per le biciclette e tutti i giorni da Calalzo partiranno autobus attrezzati per il trasporto bici per l’anello dolomitico. I treni da Venezia, Vicenza e Padova il sabato e festivi troveranno in coincidenza autobus attrezzati per il trasporto biciclette. Tutti i giorni estivi ci sarà quindi la possibilità di visitare le bellezze swllw Dolomiti bellunesi in modo sostenibile, anche pianificando vacanze della durata di più giorni.

Il bus, con carrellone per il trasporto bici, percorre, come detto, tutti i giorni l’anello Calalzo, Pieve di Cadore, Borca, San Vito, Cortina d’Ampezzo, Cimabanche, Carbonin, Misurina, Palus S. Marco, Auronzo e rientro a Calalzo (nei fine settimana circoleranno quattro corse, in senso orario, e due corse dal lunedi al venerdi).

Il bus, quest’anno anche attrezzato con wifii a bordo, è in coincidenza a Misurina con la navetta per le Tre Cime e a Cortina con il bus per Dobbiaco. L’iniziativa durerà tutta l’estate, fino a 9 settembre.

Per i lavori di elettrificazione della linea Conegliano-Ponte nelle Alpi dal 18 giugno il TrenoBus delle Dolomiti sarà sostituito da Conegliano a Calalzo da un bus con carrello portabici con 30 posti con unica fermata a Vittorio Veneto. Per chi non ha una bici è possibile affittarla in diversi punti di noleggio lungo l’anello, anche con scontistica, riservata ai possessori di carta Unica Veneto e/o dell’apposito titolo di viaggio TrenoBus delle Dolomiti.

Per chi arriva in treno sarà possibile accedere al servizio bus dell’anello dolomitico esibendo semplicemente il biglietto ferroviario, altrimenti il turista potrà acquistare un biglietto giornaliero di Dolomiti Bus con possibilità di salita e discesa lungo l’intero percorso nell’ arco della giornata.

Nella App Dolomiti Bus vi sarà una sezione dedicata a TrenoBus delle Dolomiti, con mappe interattive e possibilità di acquisto dei titoli di viaggio.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253