Pubblicità
Testata

Mercoledì 8 agosto 2018

Auronzo "capitale" dei diritti umani






Dal 9 al 12 agosto varie manifestazioni per il 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani anche con Bill Shipsey (secondo da sinistra nella foto).

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

«Il sogno di Eleonora» è un progetto internazionale che il fondatore di Art For Amnesty e attivista dei diritti umani, Bill Shipsey, ha ideato per celebrare il 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani e i valori di libertà, giustizia e pace che ne stanno alla base e che dovrebbero essere fonte di ispirazione per la vita politica e quotidiana nel mondo intero.

«Il Sogno di Eleonora» è un tributo alla first lady statunitense Eleanor Roosevelt, che ebbe un ruolo cruciale nell’adozione della Magna Carta dell’Umanità il 10 dicembre 1948, e Bill Shipsey, amico del sindaco di Auronzo, Tatiana Pais Becher, ha pensato che il paese della Val d’Ansiei fosse il luogo ideale in Italia per ospitare tale evento il cui obiettivo è la promozione di un mondo in cui i diritti umani vengano rispettati, invitando artisti provenienti da tutto il mondo a dedicare una delle loro opere d’arte a «Il Sogno di Eleonora».

La manifestazione è partita da Parigi con un concerto, per proseguire a Praga con una mostra, ad Atene con un evento di musica e pittura e, dopo la tappa dolomitica, sbarcherà a Lubiana, Ginevra, Zurigo, San Francisco, Lisbona, per concludersi nuovamente a Parigi.

Il programma di Auronzo prevede un vero e proprio festival dei Diritti Umani con 4 giorni densi di incontri, eventi culturali e momenti di riflessione collettiva. Il Comune riceverà in dono da Bill Shipsey un busto in bronzo raffigurante Eleanor Roosevelt, busto che verrà posizionato nella piazzetta di via Ospitale, che per l’occasione verrà intitolata alla Roosevelt alla presenza della nipote Laura Roosevelt e della pronipote che giungeranno per questo dagli Stati Uniti. voleranno direttamente dagli Stati Uniti (la cerimonia si terrà giovedì 9 agosto alle 17).

Per quattro giorni, fino a domenica 12, Auronzo sarà una sorta di capitale italiana dei Diritti Umani ospitando numerosi eventi sul tema. Venerdì 10 agosto, alle ore 11, alla diga di santa Caterina si terrà l’intitolazione della ciclabile alla Dichiarazione universale dei diritti umani con la partecipazione della campionessa olimpionica Gabriella Paruzzi e di atleti e tecnici del Centro sportivo Carabinieri di Palus San Marco. Sabato 11, alle 18, al Museo di palazzo Corte Metto ci sarà l’inaugurazione mostra «I Welcome» con l’intervento degli artisti Ana Juan e Matteo Pericoli; alle 21 al Teatro Kursaal seguirà un incontro dibattito su «Diritti umani: se non ora quando?» con gli interventi di Bill Shipsey, Laura Roosevelt, Marco Mascia direttore del Centro per i diritti umani dell’Università di Padova, di Franco Chemello direttore dell’associazione «Scuole in Rete», di Daniele Giaffredo di «Insieme si può», di Matteo Pericoli e di Wu’er Kaixi leader degli studenti cinesi di piazza Tien An Men. Domenica 12 alle 11 a Monte Piana (Piramide Carducci) performance di musica e parole per riflettere sul tema della pace e dei diritti umani, in occasione del centenario della fine della grande guerra, con la partecipazione delle cantautrici Erica Boschiero e Greta Zuccoli, di Mauro Corona, di Wu’er Kaixi, del musicista Liam O’Maonlai, di John Mpaliza conosciuto come "peace walking man", degli studenti e insegnanti delle «Scuole in Rete» della provincia di Belluno.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253