Pubblicità
Testata

Giovedì 9 agosto 2018

Belluno, ai domiciliari ma continua a spacciare: portato in carcere






Nel corso di una perquisizione la Polizia gli ha trovato in casa 15 grammi di marijuana e materiale idoneo allo spaccio.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Nella giornata di ieri, mercoledì 8 agosto, personale della Squadra Mobile della Questura di Belluno ha eseguito un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Venezia nei confronti di un pregiudicato, già in regime di detenzione domiciliare.

L’uomo, pugliese ma residente a Belluno, nonostante stesse scontando una pena per spaccio di stupefacenti, a seguito di un controllo effettuato da personale delle Volanti all’interno della sua abitazione, è stato trovato in possesso di circa 15 grammi di marijuana, di un bilancino di precisione, di un grinder e di varie bustine di plastica trasparenti. Tutto il materiale in questione è ritenuto idoneo allo spaccio.

Subito dopo la perquisizione, la Divisione Anticrimine della Questura ne ha comunicato l’esito all’Ufficio di Sorveglianza di Venezia che ha subito sospeso gli effetti della detenzione domiciliare, ordinando l’immediata traduzione del pregiudicato nella casa circondariale di Belluno.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253