Pubblicità
Testata

Martedì 11 settembre 2018 ‐ S. Giacinto

Educare attraverso lo sport: Sara Simeoni a Belluno






Dalla medaglia d’oro alle Olimpiadi all’insegnamento: la testimonianza di una campionessa di vita nel convegno di sabato 22 settembre.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

A volte lo sport rischia di essere interpretato solo per la sua componente ludica e per l’aspetto competitivo, mentre in realtà è uno straordinario catalizzatore sociale, un efficace strumento di inclusione. In altri termini, racchiude i crismi per educare alla vita. Non a caso, sarà proprio lo sport uno dei pilastri scelti dal comitato «Belluno comunità che educa» per il convegno in calendario sabato 22 settembre (dalle ore 14.45 alle 19), al Centro Giovanni XIII di Belluno: «Cuore, testa, mani - Il valore educativo dell’esperienza».

Tra i relatori, anche un’atleta, oggi insegnante, che ha scritto pagine memorabili nella storia dell’atletica e, in particolare, del salto in alto: Sara Simeoni, che è stata medaglia d’oro alle Olimpiadi di Mosca nel 1980 e che ha stabilito per due volte il record del mondo con la misura di 2.01 metri e vanta pure quattro titoli di campionessa europea; senza dimenticare che nel 2014 è stata nominata "Atleta del Centenario" dal Coni.

Al termine del suo percorso agonistico la Simeoni è diventata docente universitaria presso la facoltà di Scienze dell’educazione motoria dell’università «Gabriele D’Annunzio» di Chieti e, dallo scorso anno, è vice presidente della Fidal Veneto. In più, ha promosso nelle scuole veronesi il progetto dal titolo «Educare al fair play», in collaborazione con l’ufficio
scolastico.

Di particolare interesse, inoltre, sarà la testimonianza di Maurizio e Serena Facchin, genitori di una giovane rugbista perché il convegno di sabato 22 strizza l’occhio alche al gioco di squadra. Tanto è vero che il panorama sportivo della provincia di Belluno si è stretto attorno a questo appuntamento, come conferma la presenza del Comitato regionale del Coni, della Fidal e del Csi di Belluno, che collabora alla promozione del convegno.

Dopo l’incontro, al ristorante «Al Centro», annesso al Centro Giovanni XXIII, sarà possibile partecipare alla cena sociale a buffet. Il costo è di 18 euro, mentre i bambini al di sotto dei 10 anni non pagano, se accompagnati da due adulti, e pagano 9 euro con un adulto. Per le prenotazioni, c’è tempo fino a domenica 16 settembre: il numero di riferimento è 340 4939586.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253