Pubblicità
Testata

Mercoledì 12 settembre 2018 ‐ Ss.mo Nome di Maria

Entro il 17 per il Servizio civile regionale






A disposizione 36 posti per la provincia di Belluno,270 euro al mese per un anno.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Scade il 17 settembre il bando di Servizio civile regionale che per la provincia di Belluno mette a disposizione 36 posti per altrettanti giovani dai 18 ai 28 anni, che potranno così impegnare un anno a favore della comunità e del volontariato. Sono suddivisi in tre progetti coordinati dall’Unione Montana Feltrina (21) e dal Comitato d’Intesa di Belluno (15). L’indennità mensile è di 270 euro per un impegno settimanale di 18 ore. La proposta premiata dalla Regione con l’assegnazione del duplice bando trae forza dal confronto tra ambiti territoriali diversi (Feltrino, Cadore, Alpago e Agordino), tutti montani ma legati da tradizioni proprie e diversificate.

Per il primo ente ospitante i 21 posti sono distribuiti tra la sede dell’Unione montana feltrina, i Comuni e le biblioteche di Sedico, Sospirolo, Mel, Trichiana, Lentiai, Calalzo di Cadore, San Pietro di Cadore, Taibon Agordino, Chies d’Alpago, Trambre d’Alpago, l’ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e l’Unione Montana Valbelluna. Si tratta di un percorso a metà tra l’istituzionale e il culturale, dal momento che a ospitare i giovani saranno enti, municipi e biblioteche. I due progetti tra cui scegliere si intitolano «Le Montagne di Cultura - La Cultura in Montagna» per la valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e librario e «Protezione Civile: Condividiamo le esperienze. Uniamo le forze» per il mantenimento e la valorizzazione del patrimonio locale culturale, artistico, architettonico, paesaggistico.

Per il Comitato d’Intesa i 15 posti sono invece suddivisi tra associazioni di volontariato quali Belluno-Donna (contro la violenza di genere), Anffas (famiglie di persone con disabilità), Assi (associazione sportiva invalidi), Abm (bellunesi nel mondo), Croce Verde (soccorso e trasporto), Comitato Pollicino (bambini e ragazzi svantaggiati della Romania), consorzio delle pro loco agordine (cultura e turismo), Scuole in Rete (studenti bellunesi), Comitato d’Intesa (segreteria e trasporto solidale), oltre alla casa di riposo di Meano e alla parrocchia di Santa Giustina. Il progetto si intitola «Promotori della solidarietà in provincia di Belluno» e torna sul territorio per la settima edizione.

Possono partecipare alla selezione i giovani che alla data di presentazione della domanda abbiano compiuto il 18esimo anno di età e non superato il ventottesimo (28 anni e 364 giorni). Devono essere residenti o domiciliati in Veneto oppure essere cittadine/i non comunitarie/i regolarmente soggiornanti in Italia (quindi sono accettate anche le domande da parte di giovani migranti). I giovani interessati dovranno presentare domanda entro le ore 14 del 17 settembre. Il bando e la relativa modulistica necessaria alla presentazione della domanda sono scaricabili dal sito Serviziocivilebellunese, al quale si rimanda per tutte le informazioni necessarie. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alle segreterie del Servizio civile dell’Unione Montana Feltrina (Andrea Raveane e Selene Costa rispondono allo 0439 396033-236 oppure a serviziocivile. umf@feltrino. bl.it) o del Comitato d’Intesa (Paolo Capraro e Paola Benvegnù rispondono allo 0437 950374 oppure a serviziocivile@csvbelluno.it).


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253