Pubblicità
Testata

Giovedì 13 settembre 2018 ‐ S. Giovanni Crisostomo

L’ Italia e il mondo, in un minuto (Sir)






Siria, emergenza umanitaria a Idlib. New York inventa il «Gender X».

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo



Cronaca, a Castrovillari sette informazioni di garanzia nell’inchiesta sulla tragedia delle gole del Raganello

La Procura della Repubblica di Castrovillari ha emesso sette informazioni di garanzia nell’ambito dell’inchiesta sulla tragedia delle gole del torrente Raganello che il 20 agosto scorso ha provocato la morte a causa di un’onda di piena di 10 escursionisti. Gli avvisi sono stati emessi, ha riferito il Procuratore Eugenio Facciolla, «in considerazione degli atti istruttori irripetibili che devono essere effettuati. È doveroso, oltre che obbligatorio, che la giustizia dia una risposta rapida».



Siria, a Idlib 850mila civili a rischio. Onu predispone interventi per l’emergenza umanitaria

Le Nazioni Unite si preparano all’emergenza umanitaria nel nord-ovest della Siria e vengono predisposte ingenti quantità di scorte alimentari e materiale umanitario vario per soccorrere le centinaia di migliaia di civili che potrebbero fuggire dall’annunciata offensiva governativa, russa e iraniana su Idlib. La zona di Idlib - segnala l’Ansa - è sotto influenza turca ed è dominata da gruppi armati anti-regime, tra cui spiccano milizie qaidiste. Russia, Iran e Turchia hanno nei giorni scorsi trovato un accordo su Idlib ma la minaccia militare incombe. Da giorni ci sono intensi raid aerei a sud di Idlib da parte dell’aviazione governativa e russa. E ieri l’Onu affermava che ci sono circa 30mila civili in fuga negli ultimi giorni. Secondo stime Onu, a Idlib ci sono circa 850mila civili a rischio su una popolazione totale di 3 milioni di persone.



Italia-Libia, Moavero Milanesi: «Nostra ambasciata è aperta». La Conferenza sarà in Sicilia

«La nostra ambasciata in Libia è aperta e operativa»: lo ha dichiarato ieri il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi precisando che a seguito di un’intervista in lingua araba, «che l’ambasciatore ha deciso autonomamente di rilasciare», ci sono stati «malintesi» seguiti da manifestazioni di piazza. L’ambasciatore, che nel frattempo era rientrato in congedo in Italia, è stato trattenuto dalla Farnesina «per motivi di sicurezza». Sempre ieri si è appreso che l’Italia vuole organizzare in Sicilia «simbolicamente» la Conferenza sulla Libia per la prima metà di novembre «in una terra che vuole simboleggiare la mano tesa al di là del Mediterraneo», ha detto Moavero Milanesi. Come sede della Conferenza fino a ora si era parlato di due ipotesi, la Sicilia, appunto, ma anche Roma.



Etiopia-Eritrea, riaperti i confini, avanti il processo di pace dopo una guerra con 80mila morti

Etiopia ed Eritrea hanno compiuto ieri un nuovo passo verso il processo di pace avviato nello scorso mese di luglio. A suggellare questo riavvicinamento la riapertura del confine «dove una sanguinosa guerra e le conseguenti tensioni hanno diviso i due paesi per decenni». Una data storica - secondo Euronews - che cade nel primo giorno del nuovo anno etiopico, simbolo di una nuova speranza. Per il primo ministro dell’Etiopia Abiy Ahmed è sempre stato essenziale celebrare tutti insieme il nuovo anno e ora questo darà un ulteriore segnale di speranza e stabilità. «Abbiamo vissuto un lungo periodo buio, i soldati dei due Paesi hanno passato anni e anni nei bunker. Ma siamo tutti fratelli, c’è chi ha tutto, e ha vissuto in pessime condizioni». I cittadini e i militari hanno festeggiato insieme, hanno potuto riabbracciare dopo anni di separazione i loro familiari o amici. Le frontiere erano state chiuse nel 1998, quando la guerra tra Etiopia ed Eritrea, che ha provocato 80mila morti, era appena scoppiata.



Stati Uniti, il City Council vota a favore del «Gender X» per chi non si riconosce né maschio né femmina

«Gender X»: è la scritta che d’ora in poi potrà comparire sul certificato di nascita di chi è venuto alla luce a New York e non si riconosce né nel genere maschile né in quello femminile. La decisione è stata assunta a grande maggioranza al City Council e permetterà anche ai genitori di poter scegliere la «X» per designare i propri figli neonati. Esultano la comunità transgender e Lgbt della Grande mela, che parlano di «decisione storica». Gli adulti che lo desiderano potranno cambiare il proprio certificato di nascita senza che ci sia bisogno di una certificazione medica.



Tecnologia, Apple presenta nuove versioni dell’iPhone. Apple Watch farà anche l’elettrocardiogramma

Apple alza il sipario sulle nuove versioni del suo iPhone presentate sul palco dello Steve Jobs Theater a Cupertino. Due le versioni Xs - sigla solitamente usata per segnalare la taglia extra small ma che Apple reinterpreta come extra large - più «tutto» della nuova creatura di Tim Cook: più grandi e più efficienti, entrambe con riconoscimento facciale più veloce. L’iPhone più grande tra i due è l’Xs da 6,5 pollici e si chiama Xs Max. «È il riconoscimento facciale più sicuro in uno smartphone», hanno spiegato dall’azienda sottolineando che il dispositivo è dotato del chip A12 Bionic, disegnato appositamente per questo smartphone. C’è anche posto per la versione più economica: l’iPhone Xr, con uno schermo Lcd da 6,1 pollici. La novità maggiore è però l’Apple Watch serie 4, con uno schermo più grande del 30% rispetto alle versioni precedenti e un cardiofrequenzimetro in grado di effettuare un elettrocardiogramma.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253