Pubblicità
Testata

Venerdì 14 settembre 2018 ‐ Esaltazione della Santa Croce

Primo semestre 2018: esportazioni bellunesi in diminuzione (-2,4%)






Pesa il risultato dell’occhialeria (-5,1%), ma negli altri settori continuano a crescere bene, in particolare macchinari, metallurgia e gomma e plastica.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Nel primo semestre del 2018 «le esportazioni di Belluno risultano in diminuzione (-2,4%) per il risultato negativo dell’occhialeria (-5,1%), probabilmente per effetto soprattutto di una delle sue componenti oggi più in sofferenza». Nel sottolinearlo il presidente della Camera di commercio di Treviso e Belluno fa però presente che «se guardiamo al resto dei settori, le esportazioni bellunesi continuano a crescere bene, al ritmo del +5%, grazie soprattutto all’industria dei macchinari che è arrivata a rappresentare più dell’11% dell’export bellunese».

Le vendite di macchinari crescono del +7,6%, a ritmi di poco inferiori a un anno fa (+8%); significativo il recupero a due cifre per i prodotti in gomma e plastica (+17,9%) e l’aumento delle vendite di metallurgia (+22,3%). Questi tre settori da soli spiegano tutto l’incremento del periodo.

L’analisi delle direttrici dell’interscambio nel Bellunese è condizionata dall’andamento dell’occhialeria, sia nelle dinamiche che nei volumi. Ciò premesso, è nettamente più accentuata la flessione verso l’area extra-Ue (-5%), rispetto a una sostanziale tenuta dell’export infra-Ue (-0,3%). Tenuta che assume contorni diversi se la si confronta con la dinamica nettamente positiva registrata lo scorso anno nello stesso periodo di analisi (+8,6% nel 1° semestre 2017 rispetto al 1° semestre 2016).

Quanto ai mercati: gli Stati Uniti rimangono il primo partner oltrefrontiera, ma in calo del -3,1% rispetto al primo semestre 2017. In calo anche il secondo mercato di riferimento extra-Ue: le vendite verso Cina - Hong Kong scendono del -5,9%. Intra Unione europea, il primo mercato di sbocco, la Francia, subisce una diminuzione del -5,5%, mentre rimane quasi stabile il secondo partner comunitario, la Germania (-0,5%): entrambi i mercati, nello stesso periodo di un anno fa, conoscevano crescite anche importanti (rispettivamente +13% e +6,9%). In controtendenza positiva il Regno Unito: nella prima metà del 2018 le vendite crescono del +4,6% recuperando e superando la flessione registrata nello stesso periodo dello scorso anno (-2,1%).


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253