Pubblicità
Testata

Martedì 9 ottobre 2018 ‐ S. Dionigi

Trichiana, Mel, Lentiai: il 16/12 il referendum per la fusione






Nella stessa giornata saranno celebrati altri 9 referendum che, se avranno esito positivo, porteranno i Comuni del Veneto da 571 a 555.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Il 16 dicembre sarà giornata di referendum per 26 Comuni veneti, per una popolazione coinvolta di quasi 83mila abitanti, che saranno chiamati a esprimersi su una serie di fusioni finalizzate a far nascere 10 nuovi Comuni. Tra questi referendum anche quello che riguarda i Comuni bellunesi di Trichiana, Mel e Lentiai che sottopongono ai loro cittadini la possibilità di diventare un unico Comune con il nome di Borgo Valbelluna.


Pubblicità

La notizia è stata annunciata oggi, martedì 9 ottobre, dal vicepresidente della Regione, Gianluca Forcolin, che ha informato che la Giunta regionale, dando seguito all’esito del giudizio di meritevolezza espresso dal Consiglio, ha dato il via libera alla celebrazione di 6 referendum sulle fusioni di Comuni in Veneto, che si vanno ad aggiungere ad altri 3 referendum già fissati con precedenti deliberazioni del 31 luglio scorso (il decimo referendum sarà indetto, per la medesima data, quando si concluderà, entro ottobre, l’iter consiliare sulla fusione dei Comuni di Paderno del Grappa e Crespano del Grappa).

«Il 16 dicembre – ha sottolineato Forcolin - analogamente a quanto accaduto a dicembre dello scorso anno, un’ampia fetta della popolazione veneta distribuita su tutto il territorio, si pronuncerà quindi per la nascita o meno di nuove realtà comunali. Se la consultazione referendaria avrà esito positivo con la fusione nasceranno in Veneto 10 nuovi Comuni, e il numero complessivo di Comuni componenti il territorio regionale passerà da 571 a 555».

«Il percorso che la Regione del Veneto sta fornendo agli Enti locali per supportare i processi di fusione sul territorio – ha concluso Forcolin – fa registrare un nuovo passo avanti, a proseguimento della politica in tema di associazionismo che la Giunta regionale ha portato avanti nel corso del 2018 con gli strumenti di incentivazione amministrativa ed economica adottati nel bilancio regionale, in continuità con quanto già messo a disposizione negli anni precedenti».


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253