Pubblicità
Testata

Lunedì 29 ottobre 2018 ‐ S. Ermelinda

▶ Belluno attende l’onda grossa del Piave, stanotte






Rilascio dai bacini idroelettrici del Cadore, Massaro prepara l’eventuale evacuazione, vengono avvisate le famiglie.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Il sindaco di Belluno Jacopo Massaro poco prima delle 22 di oggi, lunedì 29 ottobre, con il videomessaggio disponibile in questa pagina dell’Amico del Popolo web avverte la popolazione del capoluogo che il rilascio di acqua dai bacini idroelettrici del Cadore porterà questa notte un innalzamento del livello del Piave. L’"onda" potrebbe interessare le abitazioni più vicine al fiume, che alle 21.30 ha già abbondantemente superato il record di piena con 4 metri e 57 al Ponte della Vittoria.


Pubblicità

Massaro spiega che il Comune sta contattando le famiglie che potrebbero essere evacuate se la situazione si rivelasse pericolosa. Si tratta di misure precauzionali, ma occorre essere preparati. La scuola media Ricci viene attrezzata in queste ore per ospitare eventuali sfollati, mentre il consiglio a chi abita in riva al Piave è di salire se possibile ai piani alti delle case o, meglio ancora, di andare a dormire altrove.

Le zone dove potrebbero avvenire le evacuazioni sono, in particolare, via Alzaia, case presso Col da Ren, case a Levego, via Miari, ex Locanda.

Dalle dighe della parte alta della provincia dovrebbe arrivare a Belluno «una quantità enorme di acqua, più di quella di ieri», viene riferito da persone informate.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253