Pubblicità
Testata

Mercoledì 21 novembre 2018 ‐ Pres. Vergine Maria, Madonna della Salute

Località Le Buse ospiterà l’arrivo della tappa feltrina del Giro d’Italia






Martedì 20 novembre il sopralluogo della delegazione della storica gara ciclistica.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

La ventesima tappa del Giro d’Italia del 1° giugno, la Feltre – Croce d’Aune/Monte Avena, arriverà in località Le Buse. Ecco quanto emerso dal sopralluogo di martedì 20 novembre della delegazione del Giro d’Italia, guidata da Giusy Virelli. Con lei lo staff formato da tecnici e responsabili della zona di partenza, di arrivo, del quartier tappa e del cosiddetto "open village", l’area di festa aperta al pubblico. Assieme a loro anche Simone Lo Toro (responsabile commerciale Rcs) e l’ingegner Stefano Di Santo, il cartografo del Giro, colui che disegna l’intero percorso della coresa rosa, le altimetrie e planimetrie delle singole tappe in cui si daranno battaglia i ciclisti.


Pubblicità

Ad accogliere la delegazione i sindaci di Feltre, Pedavena, Fonzaso, Sovramonte, oltre al personale dei rispettivi uffici tecnici, al direttore del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e alle forze dell’ordine interessate dalle questioni legate alla viabilità collegata alla zona di partenza e di arrivo. Oltre a questi, anche alcuni rappresentanti del Comitato tappa: il coordinatore Lionello Gorza, Ivan Piol (Sportful Dolomiti Race) per la zona di arrivo, Gianpietro Slongo per la partenza, Andrea Parteli per l’Open Village, Mauro Dalla Corte che con Piol coordinerà il Quartier Tappa.

La mattinata si è aperta con un primo incontro nella sala convegni della Galleria Rizzarda, dove Virelli ha spiegato le modalità di azione e movimento della "macchina" del Giro e le esigenze operative, non nascondendo una certa soddisfazione nel vedere tanta partecipazione alla riunione, un segno di entusiasmo per l’arrivo della tappa che ha fatto molto piacere e presagire un’ottima collaborazione da parte del territorio. Poi i dettagli e la tabella di marcia e l’organizzazione di spazi e mezzi. Anche se i dettagli operativi e tecnici arriveranno da Rcs poco prima di Natale.

Per quanto riguarda il traguardo sarà in località Le Buse, nè il passo Croce d’Aune né il Monte Avena garantivano uno spazio adeguato o adeguabile alle strutture che caratterizzano la zona arrivo, non ultimo il centro di produzione Rai che richiede spazi particolari e conta su decine di mezzi anche molto ingombranti. Le Buse, invece, garantiscono lo spazio necessario per l’area traguardo, le varie hospitality, l’area del podio dei vincitori, la zona per l’antidoping, la zona ricovero atleti e le tribune per il pubblico.

Restano due zone da chiarire: la definizione del "quartier tappa" che ospita la sala stampa, e per cui l’unica struttura che pare rispondere alle esigenze sembra la scuola elementare/media di Pedavena, l’"open village", un’area con le animazioni, i collegamenti con la Radio partner, il maxischermo e la festa del Giro. Nei prossimi giorni si capirà se sarà allestita a Feltre in Pra del Vescovo.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253