Pubblicità
Testata

Lunedì 26 novembre 2018 ‐ S. Corrado

"Laureati" 50 nuovi maestri di sci






La consegna dei diplomi avverrà domani, martedì 27 novembre, nella sede della Regione del Veneto.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Domani, martedì 27 novembre, alle 16.30 nella sede della Regione Veneto, a Venezia, gli assessori allo sport Cristiano Corazzari e all’istruzione e formazione Elena Donazzan consegneranno il diploma di abilitazione a una cinquantina di nuovi maestri di sci, "laureati" nei corsi di formazione teorico-pratica e di didattica promossi ogni due anni dal Collegio regionale dei maestri di sci in collaborazione con la Regione.


Pubblicità

I neo-maestri che eserciteranno negli impianti di sci, snowboard e fondo delle località sciistiche del Veneto hanno ottenuto l’abilitazione dopo aver superato, tra giugno e settembre, le prove finali dei corsi biennali che li hanno impegnati per almeno 90 giornate di formazione teorica, pratica, didattica e culturale tra Cortina, Altipiano di Asiago e Dolomiti.

«La Regione ha dedicato da sempre grande attenzione e collaborazione all’iter di formazione e aggiornamento di queste figure qualificate», sottolinea Corazzari, «creando oltretutto un’iinteressante opportunità professionale per aiutare i giovani e i meno giovani a rimanere in montagna. La prima legge veneta relativa ai maestri di sci risale al 1992 ed è stata progressivamente rinnovata nel tempo, sino all’ultima modifica del 2010, mirata a qualificare ulteriormente questa figura, anche sotto il profilo culturale, turistico e linguistico, per adeguarla alle nuove esigenze di una clientela sempre più ampia e variegata, dai più piccoli ai portatori di handicap».

«I maestri di sci, professionisti qualificati non solo delle discipline invernali ma anche nella conoscenza e animazione del territori», sottoline la Donazzan, «sono le figure-chiave per apprendere gli sport invernali, imparare ad amare e a rispettare la montagna, accogliere e attrarre i turisti. Con i fondi Fse del mio assessorato ho voluto sostenere anche la loro formazione linguistica, perché possano essere figure di riferimento anche per i tanti ospiti internazionali che affollano le nostre stazioni sciistiche. Ringrazio i maestri per la loro capacità di essere guide esperte e pazienti per allievi di tutte le età e condizioni sociali, dai bambini agli anziani, dai disabili agli aspiranti professionisti, e soprattutto per la loro disponibilità ad affiancare le scolaresche nelle Giornate dello Sport. Sono tre anni che la Regione Veneto ha inserito nel proprio calendario scolastico questa esperienza didattico-educativa, e i maestri di sci sono il cardine della riuscita collaborazione tra scuole, Coni, Fisi e località montane che anche nel 2019 porterà migliaia di ragazzi a vivere, magari per la prima volta, la discesa, il fondo, lo sci alpino o lo snowboard, e a sperimentare il grande valore educativo della montagna».


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253