Pubblicità
Testata


Mercoledì 11 ottobre 2017

Banche venete, Intesa San Paolo in aiuto degli azionisti "deboli"






L’apprezzamento di Zaia: «Non erano e non sono investitori professionali o speculatori, ma gente che aveva riposto su quelle azioni le sue speranze per il futuro e i suoi risparmi».

Iscriviti alla Newsletter

La banca Intesa San Paolo ha deciso di intervenire a sostegno della parte ’’debole’’ degli azionisti delle banche venete danneggiati, in primo luogo, dal crack della Popolare di Vicenza. E Luca Zaia, presidente della Regione, ha espresso parole di apprezzamento.
«Un intervento di cui mi congratulo, prima di tutto per il suo importante significato sociale. È estremamente positivo che con questo primo intervento Intesa San Paolo destini cento milioni a trentamila mila famiglie, l’anello più debole dei soci-azionisti».
Zaia ha commentato così l’annuncio del consigliere delegato di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, di un intervento da 100 milioni di euro di Intesa a favore degli ex azionisti delle banche venete.
«Bene ha fatto Messina», aggiunge il Governatore, «a porre l’accento e l’attenzione della Banca sulle persone che non erano e non sono investitori professionali o speculatori, ma gente che aveva riposto su quelle azioni le sue speranze per il futuro e i suoi risparmi. Cominciare da loro con i risarcimenti», aggiunge, «è un segnale di speranza. La ferita sul territorio è grande e tale rimane assieme alla necessità di riorganizzare il prima possibile l’intero sistema».


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook
Le foto dell’Amico su Flickr
L’Amico su YouTube
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy



Copyright © 2000-2017 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253