Pubblicità
Testata

Martedì 13 febbraio 2018

A Longarone fiere c’è «Ri–costruire»






La conferenza stampa di presentazione: la tredicesima edizione di «Ri–costruire» presenta un’ampia esposizione sulle nuove tecnologie e opportunità nel settore delle costruzioni.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Delineata ormai la tredicesima edizione di «Ri–Costruire 3.0» (17–18 febbraio e 23–25 febbraio), il Salone dell’edilizia, del risparmio energetico e della sicurezza che anche quest’anno offrirà non solo un’ampia esposizione sulle nuove tecnologie e opportunità nel settore delle costruzioni, ma anche diversi esempi di applicazioni in montagna. Tutto il settore mostra un certo fermento dopo l’approvazione della Legge di bilancio 2018 che tra proroghe, modifiche e novità porta ad altri 12 mesi la detrazione per ristrutturazioni con il 50% sui lavori edilizi, conferma il 65% per gli interventi di risparmio energetico superiori al 20%, mentre si può arrivare fino all’80% per gli interventi che riducono il rischio sismico e all’85% sulle parti comuni degli edifici. Confermato anche il bonus per la messa in opera di dispositivi per il controllo da remoto degli impianti. Ri–costruire 3.0 diventa allora l’occasione giusta per cogliere al volo queste opportunità: innovare, migliorare e mettere in sicurezza, risparmiando in maniera consistente sull’investimento fatto. Per i più giovani o per gli operatori del settore che invece volessero avvicinarsi al mondo delle macchine ci sarà in fiera, grazie alla collaborazione con il Centro per la formazione e la sicurezza di Belluno (Cfs), l’unico simulatore in Italia per escavatori idraulici della Volvo construction equipment. Uno strumento che rappresenta lo stato dell’arte in materia di addestramento professionale all’utilizzo delle attrezzature di lavoro e sarà a disposizione di tutti per una prova durante i due week end di Ri–costruire. A conclusione domenica 25 il terzo Virtual excavator talent contest. Come sempre, anche importanti momenti dedicati alla formazione e in particolare, grazie alla stretta collaborazione con i professionisti di Belluno, in entrambi i week end si terranno dei convegni di approfondimento nel Centro congressi validi per i crediti. Nell’area Incontri invece non poteva certo mancare, per tutti i giorni della fiera, un fitto programma di dimostrazioni e approfondimenti organizzati dalle ditte espositrici dove si tratterà, tra le altre cose, di Obiettivo bolletta a zero: i criteri «Passivhaus», «Risanamento, deumidificazione e recupero» e «Tecnologia costruttiva in blocchi cassero in legno cemento», e ancora l’incontro organizzato da Appia Cna sulla «Legge regionale sul consumo di suolo e ambiti di rigenerazione urbana», anche quest’ultimo valido per i crediti formativi. Inoltre per tutti i giorni della manifestazione sarà possibile visitare la mostra «Rassegna architettura arco alpino» a cura dell’Ordine architetti di Belluno con ventidue opere in rassegna e le dimostrazioni di una filiera della lavorazione del legno locale con le segherie mobili e lavori manuali quali la squadratura dei travi con le scuri. Infine troviamo confermato, per il secondo anno consecutivo, l’abbinamento con Ricostruire 3.0 di Arte in fiera Dolomiti. «Arte in fiera» giunge quest’anno alla sua 13esima edizione, affermandosi ancora una volta per la sua capacità di rinnovarsi e migliorarsi di anno in anno, tanto da renderla sempre più un consolidato riferimento in Italia e un sinonimo di «Arte nelle Dolomiti» svolgendo una funzione importante nella specificità non solo della nostra realtà dolomitica, soprattutto sotto l’aspetto valoriale.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253