Pubblicità
Testata

Venerdì 13 aprile 2018

Bim Gsp nella rete regionale dei laboratori analisi dell’acqua






Siglato oggi a Venezia l’accordo tra i gestori idrici del Veneto aderenti al consorzio Viveracqua per la condivisione dei laboratori analisi.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

E’ nata oggi, venerdì 13 aprile, la rete tra i laboratori analisi del servizio idrico Veneto. Bim Gsp, insieme ad altri otto gestori, ha dato vita a una cooperazione tra i laboratori analisi già operativi nelle varie società di gestione del servizio idrico.

L’accordo prevede che i gestori aderenti al consorzio "Viveracqua" utilizzino per i servizi di analisi delle acque potabili e reflue i migliori cinque laboratori dislocati in varie province del Veneto. "Per Bim Gsp si tratta di un’opportunità estremamente rilevante e nella quale crediamo fermamente", spiega Giuseppe Vignato, amministratore unico di Bim Gsp. "In un anno Bim Gsp esegue 1500 analisi sulle acque potabili e oltre 3600 sulle acque reflue, monitorando complessivamente 55mila parametri, eroga 13,8 milioni di metri cubi di acqua potabile e restituisce all’ambiente 29,7 milioni di acqua pulita e depurata. Avere l’opportunità di beneficiare delle migliori eccellenze venete, costantemente all’avanguardia in ricerca, innovazione e tecnologia, porta indubbiamente valore aggiunto al nostro territorio e agli oltre 155mila utenti del servizio idrico. Se da un lato, infatti, potremo beneficiare di un generale contenimento dei costi, dall’altro avremo l’opportunità di poggiare su professionalità qualificate e su tecnologie altamente innovative. Non dimentichiamo – prosegue Vignato – che oltre il 70% della nostra clientela preferisce l’acqua di rubinetto a quella in bottiglia, segno che l’acqua, nei territori montani come il nostro, è molto apprezzata".

"Sappiamo bene che è sempre più necessario un controllo attentissimo della qualità dell’acqua dei nostri acquedotti e anche della qualità delle acque depurate che restituiamo all’ambiente – sottolinea Fabio Trolese presidente di Viveracqua - ma la frammentazione delle risorse non aiuta: per questo è necessario lavorare insieme e mettere a fattor comune attrezzature ed esperienze".

Il coordinamento della rete sarà gestito da Viveracqua, il Consorzio dei gestori idrici pubblici del Veneto.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253