Pubblicità
Testata

Mercoledì 31 ottobre 2018 ‐ S. Lucilla

Maltempo, colpite anche le aziende






Confartigianato sta raccogliendo segnalazioni dalle associate: si va dai tetti volati via ai danni agli immobili, passando per magazzini e laboratori allagati.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

«Anche l’artigianato risulta duramente colpito nell’intera provincia, nelle sue strutture operative e nelle sue produzioni, da nord a sud». Questo il primo commento di Claudia Scarzanella, presidente di Confartigianato Belluno, agli eventi meteorologici di questi giorni e ai danni che interessano la provincia.


Pubblicità

«Un maltempo del genere, benché annunciato, speravamo proprio che non potesse verificarsi, ma la macchina della prevenzione è servita a contenere il peggio che poteva verificarsi», dice la Scarzanella. «Le difficoltà di collegamenti telefonici ed elettrici impediscono anche le stesse comunicazioni, per cui non ho al momento informazioni aggiornate, malgrado i tentativi di raggiungere le nostre aziende», racconta ancora la presidente, con attività nello Zoldano, area duramente colpita dalla calamità.

«La situazione è davvero critica e la conta dei danni sta cominciando adesso», aggiunge. «La gravità della situazione è nell’estensione delle aree colpite: tetti volati via e danni agli immobili sono i segnali che ci stanno arrivando, oltre che magazzini e laboratori allegati e soprattutto sospensioni del lavoro per mancanza di corrente elettrica e, dunque, di condizioni per lavorare, a fronte di ordinativi che restano inevasi e costi del personale da sopportare comunque».

«Da stamattina, comunicazioni permettendo, Confartigianato ha iniziato a raccogliere segnalazioni dalle aziende associate. In un solo paio d’ore, ne sono già arrivate dalla Valbelluna e dal Feltrino. «Nulla sappiamo della parte alta della provincia a causa della difficoltà di comunicare, al momento ancora non abbiamo informazioni», fa presente. «La stessa nostra sede di Pieve di Cadore ha subito gravi danni a un’intera falda del tetto, mentre la ripresa delle piogge è attesa in serata».

«Come Associazione restiamo a disposizione delle aziende», informa il direttore, Michele Basso. «Una volta raccolte le segnalazioni dei danni, intendiamo attivarci per ottenere misure di sostegno alle imprese del territorio. Invitiamo, quindi, i nostri associati a informarci dell’entità dei danni subiti e o di altri bisogni con una comunicazione da inviare all’indirizzo mail: direttore@confartigianatobelluno.eu».

«Dopo i disastri, che abbiamo visto raccontati attraverso i giornali e i social, oltre che testimoniati da chi li ha vissuti», concludono, «desideriamo esprimere un encomio particolare e sentito a tutti i volontari e le forze impegnate nelle operazioni di soccorso e la nostra vicinanza alle aziende e alle famiglie colpite dagli eventi».


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253