Pubblicità
Testata

Lunedì 3 dicembre 2018 ‐ S. Francesco Saverio

Teatro de la Sena, rivive l’antico sipario






Grazie all’ambizioso progetto "Nuovi scenari", che interessa anche i materiali di scena.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Giornata di particolare significato artistico e culturale, quella di lunedì 3 dicembre, per la città di Feltre. A Palazzo Borgasio, dove è allestito il cantiere di restauro, è stato presentato, e ha di fatto preso le mosse anche sul piano operativo, il progetto "Nuovi Scenari", attraverso il quale l’amministrazione comunale intende ridare vita e splendore ai materiali di scena del Teatro de la Sena, ora custoditi nelle soffitte del Palazzo Pretorio. A partire, naturalmente, dall’antico sipario, dipinto da Tranquillo Orsi (lo stesso decoratore del sipario della Fenice di Venezia) nel 1843.


Pubblicità

La tela, 10 metri per 7, rappresenta una scena mitologica, la contrapposizione tra gli dei Apollo e Pan, secondo la tradizione neoclassica dell’epoca. L’opera si trovava nelle soffitte del palazzo comunale da oltre 30 anni, dopo essere stata esposta al pubblico per l’ultima volta nel 1984.

«Il progetto che prende avvio oggi è molto ambizioso», ha sottolineato l’assessore alla cultura del Comune di Feltre, Alessandro Del Bianco. «Non solo puntiamo al recupero del sipario e dei materiali di scena dello storico teatro della città, ma intendiamo creare anche una mostra permanente delle quinte e dei macchinari lignei utilizzati a "la Sena" dagli esordi di Carlo Goldoni e nei decenni a seguire. Il Comune partirà subito con un impegno di spesa di 48 mila euro per il restauro del sipario (una cifra simile servirà per il recupero degli altri materiali scenici), ma ci siamo già attivati per reperire le risorse utili a finanziare l’intero progetto; l’iniziativa ha una valenza artistica e culturale quanto meno di livello regionale, ma forse anche superiore».

L’attività di recupero del sipario, con la ripulitura e la messa in opera della tela, sarà condotto da un’équipe guidata dalla restauratrice Rossella Bernasconi, che ha portato a termine in passato un’analoga operazione sul sipario del teatro di Como. Nell’intervento, che costituirà una sorta di cantiere, anche con finalità didattiche, a cielo aperto, saranno coinvolti anche alcuni studenti dell’Università di Berna che soggiorneranno in città nelle prossime settimane. Inoltre, gli studenti del Centro Consorzi di Sedico si adopereranno, nelle more della conclusione del progetto, per la pulizia e la conservazione in piena sicurezza di tutti gli altri materiali.


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253