Pubblicità
Testata

Mercoledì 5 dicembre 2018 ‐ S. Ada

Teatro San Gaetano, la Pro Loco di Castion alla gestione






Gli spazi sono stati concessi in comodato d’uso all’associazione per i prossimi cinque anni.

Iscriviti alla Newsletter

Ascolta il testo

Novità in vista per il Teatro San Gaetano di Castion. A occuparsi della gestione, per i prossimi cinque anni, sarà la Pro Loco Pieve Castionese, che sta già mettendo in cantiere diverse iniziative. La buona notizia è di pochi giorni fa. «La decisione è stata presa di concerto con il consiglio di amministrazione dell’asilo San Gaetano, proprietario della struttura che si trova sul Pian delle Feste», mette in risalto Maurizio Fontanelle, presidente della Pro Loco. «Il Teatro è stato concesso in comodato d’uso alla nostra associazione per i prossimi cinque anni. Crediamo fortemente nelle potenzialità di questo spazio e vogliamo creare le condizioni affinché possa esserne incrementato l’utilizzo».


Pubblicità

La Pro Loco Pieve Castionese organizza già da tempo, proprio nella cornice del Teatro San Gaetano, la rassegna teatrale «5 Vie». Un appuntamento che è andato via via crescendo e che continua a raccogliere diverse adesioni, sia da parte delle compagnie teatrali che del pubblico.

«Dopo il successo delle prime cinque serate, la rassegna 2018 chiuderà sabato 8 dicembre con Jacopo Bicocchi e Mattia Fabbris (nella foto, ndr), che porteranno in scena "Un altro Everest" (inizio alle 21, ndr)», aggiunge Fontanelle. «Dopo lo spettacolo "Slegati", i due attori ci faranno risalire in montagna con una nuova e intensa avventura, la storia di Mike e Jim. Una rappresentazione che parla di qualcosa che tutti abbiamo conosciuto e con la quale prima o poi dobbiamo fare i conti: la perdita, il lutto, la mancanza».

Con l’anno nuovo il Teatro di Castion ospiterà altre iniziative, a cui la Pro Loco sta lavorando. «Avere in gestione il San Gaetano è per il nostro sodalizio una sorta di proseguimento ’’naturale”», continua Fontanelle. «Basti pensare che nel nostro gruppo c’è anche l’attore e autore teatrale Paolo Martinazzo (delle ’’Pubbliche Bugie”), che la scorsa primavera ha tenuto il corso "Teatro, che passione", per avvicinare persone senza precedenti esperienze di palcoscenico, per entrare nel mondo della recitazione e scoprire le proprie capacità espressive».

Intanto la Pro Loco chiuderà in bellezza il 2018 con altri appuntamenti. Il 16 dicembre, alle 18.30 a «Le Stanze» (scuole medie), ci sarà la festa dei soci dell’associazione, con una bicchierata natalizia per ripercorrere un anno di attività e scambiarsi gli auguri. La serata è aperta a tutti coloro desiderino parteciparvi. Stesso giorno, alle 20.30 nella chiesa arcipretale, «Le Vie dei Re», interpretazione dei brani della cultura popolare francese e bellunese, in musica e voce con Valentina De March (voce e chitarra), Piergiorgio Grilli (ghironda e organetto), Bepi Santuzzo (voce, mandolino, ghironda, musette e chalumeau).


Leggi gli altri titoli di oggi.

Iscriviti alla Newsletter





Home
L’Amico edizione digitale
L’Amico su Facebook  
L’Amico su Twitter  
Le foto dell’Amico su Flickr  
L’Amico su YouTube  
L’Amico su Instagram  
Abbonamenti
Pubblicità
Privacy




Copyright © 2000-2018 L'Amico del Popolo S.r.l.
Piazza Piloni 11, 32100 Belluno
Tel. +39 0437 940641, Fax +39 0437 940661
Email redazione@amicodelpopolo.it
P.Iva/C.F. 00664920253